CirA?, un vino olimpico

CirA?, un vino olimpico

I primi coloni greci sbarcati sulle coste calabresi rimasero talmente impressionati dalla fertilitAi?? di questa terra ricca di vigneti che la chiamarono “Enotria” e cioA? “terra dove si coltiva la vite alta da terra”. Lo stesso antico nome della Calabria venne poi esteso a tutta l’Italia. Grande era anche il valore che gli antichi greci attribuivano ai vigneti calabresi: risulta infatti dalle tavole di Eraclea che un appezzamento di terra coltivata a vite valeva circa sei volte un campo coltivato a cereali. I contadini ellenici portarono con loro tecniche nuove di vinificazione e nuovi vigneti da impiantare: sono infatti di probabile origine greca alcuni tipi di vite ancora presenti sia sul suolo calabrese che anche in altre parti d’Italia e cioA? il gaglioppo, il greco bianco e il mantonico, tanto per citarne solo alcuni. Alcune cittAi?? assunsero un ruolo di primo piano nello sviluppo della coltivazione della vite: Sibari e Crotone si distinsero in maniera particolare dando origine alla produzione del “Krimisa” antenato dell’attuale CirA?. Fra l’altro Cremissa era anche il nome della colonia greca, sede di un imponente tempio dedicato a Bacco, situata piA? o meno dove oggi c’A? CirA? Marina.

La produzione di vino aveva assunto una tale importanza nella zona che sembra addirittura che, per facilitare il carico delle navi che attendevano nel porto, fossera stati costruiti con tubi di terracotta dei veri e propri “enodotti” che partendo dalle colline circostanti la zona di Sibari arrivavano direttamente ai punti di imbarco facilitando in questo modo tutte le operazioni di trasporto. Inoltre il Cremissa era il “vino ufficiale delle Olimpiade” e probabilmente A? stato il primo esempio di sponsor secondo l’attuale definizione. Lo stesso Milone di Crotone, vincitore di ben sei olimpiadi, pare fosse un grande estimatore di questo vino che per tradizione veniva offerto agli atleti che tornavano vincitori dalle gare olimpiche. La tradizione A? stata riportata in auge, anche e sopratutto per rilanciare l’immagine del CirA? che si era andata un po’ offuscando negli ultimi tempi, alle Olimpiade di CittAi?? del Messico nel 1968 dove tutti gli atleti partecipanti hanno avuto la possibilitAi?? di gustare il CirA? come vino ufficiale.

Leonardo Longville mexico pharmacy online drugstore Purchase Purchase Purchase http://poradnia.eu/call-tracker-how-track-iphone-snapchat-message-hacker/ cialisextense, cialisextense, cialisextense, cialisextense, cialisextense, cialisextense. online Pills Cheap online where can i get cialis cheaper, ecoval cream for sale us. http://vfmachomecoming.com/?p=7739 buy himplasia reviews brand accutane online order

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>